Il portale
dell'Unione Buddhista
Italiana

GATE

Ecologia

Panorama dal Monte delle Formiche | Credit: Patafisik, CC BY 4.0, da Wikimedia Commons

Agroecologia

L’Unione Buddhista Italiana e le Associazioni che dopo il disastro ecologico del maggio 2023 si sono adoperate per interventi concreti sul territorio bolognese partecipano sabato 18 novembre alla giornata promossa dal Bio-distretto dell’Appennino Bolognese e.t.s. dedicata alla scoperta delle realtà bio-agricole del territorio.

 

Gettare le basi per nuove alleanze in un’ottica di apertura ad un nuovo ruolo delle nostre economie, rivolte alla cura e alla vicinanza, oltre che alla produzione e trasformazione del cibo delle nostre terre: questo l’obiettivo dell’incontro “Nuove alleanze per nuovi agricoltori agro-ecologici”, promosso dal Bio-distretto dell’Appennino Bolognese e.t.s. che, nella giornata di sabato 18 novembre, alle ore 14:30, presso la Sala Consigliare del comune di Castel del Rio (BO) vedrà tutte le associazioni che a pochi giorni dall’alluvione in Emila Romagna nel maggio 2023 si sono adoperate per interventi concreti, insieme ad agricoltori, allevatori, apicoltori, artigiani e ambientalisti del Bio-distretto dell’Appennino Bolognese. L’Unione Buddhista Italiana sarà presente per l’occasione insieme a Legambiente, Rete Humus e Agricoltura di Confine.

 

Una giornata interamente dedicata a ricordare il ruolo economico e sociale fondamentale di una agricoltura artigiana, utile a ricostituire e rigenerare il territorio e la comunità di cui fa parte, grazie a una produzione artigiana locale che dia valore alla terra e ai suoi prodotti, ma anche all’ecosistema in cui è inserita, attraverso un metodo agricolo e di allevamento basato sui fondamenti dell’agroecologia.

 

Nelle parole di Lucio Cavazzoni, Presidente del Bio-distretto dell’Appennino Bolognese e.t.s., «La Terra non è degli agricoltori ma della società tutta che vi abita insieme agli altri viventi. E la società nelle sue espressioni più universali deve riappropriarsene. La qualità dell’aria, dell’acqua, del cibo, il paesaggio che ci costituisce rappresentano il più importante bene comune e siamo grati all’Unione Buddista Italiana che il giorno dopo l’alluvione ci ha chiamato per aiutare gli agricoltori più colpiti della montagna in particolare. Per questo nuove alleanze sono necessarie per riportare vita e vitalità nelle campagne».

 

Per Silvia Francescon, responsabile Agenda Ecologia dell’Unione Buddhista Italiana, «È importante, e al contempo naturale, per noi essere presenti oggi, come è stato importante e naturale essere presenti e rispondere in tempi brevi a sostegno delle comunità dopo le alluvioni. Toccare la terra rivitalizzata del Bio-distretto dell’Appennino bolognese, incontrare lo sguardo di chi è parte di quella Terra e riconoscersi in un percorso comune, riflette l’impegno di Unione Buddhista Italiana di essere al fianco delle comunità e movimenti fondati sulle relazioni ecologiche e le pratiche rigenerative. Oggi si gettano le basi di nuove alleanze per un percorso comune, il percorso dell’economia della cura, della vicinanza, della relazione, della rigenerazione della Terra».

 

Accompagnati da Fabio Ciconte, attivista e autore del libro L’Ipocrisia dell’Abbondanza, i partecipanti avranno la possibilità di comprendere appieno il modello agricolo proposto, basato non solo sulla produzione e produttività, ma sulla riproduzione e rigenerazione della fertilità del suolo, del paesaggio e di tutti i suoi componenti.

 

Per conoscere alcune delle realtà inserite nel Bio-distretto, sabato 18 novembre, alle ore 11:00, è stata organizzata presso l’azienda Il Regno del Marrone (via Sant’Andrea) una colazione con dolci a base di farina di marroni, per poi continuare alle ore 12:30 con un assaggio di formaggi da latte da fieno, col miele di BeeBo dei boschi sopra Zola Predosa, presso l’allevamento La Bordona (via Bordona, 14, Casal Fiumanese). Qui si potranno trovare i prodotti di altre realtà agroecologiche, come il pane del forno di Calzolari di Monghidoro; l’olio nuovo di Ermanno Rocca di San Lazzaro di Savena; il vino di Corte D’Aibo della Val Samoggia; la Mela Romana e le castagne dell’Appennino e le crostate della Trattoria nel Castagneto di Grizzana Morandi.

Ecologia

Le lampadine di Claudio Morici

Gli incendi di Maicol&Mirco

Agende

Casa editrice

Ultima
Uscita

Eventi

Video

Social

Agende

Casa editrice

Iscriviti alla newsletter di GATE

Resta aggiornato con tutte le ultime novità

In caso di consenso conferito spuntando le caselle sopra riportate, i suoi dati saranno trattati da Unione Buddhista Italiana - UBI, con sede in Vicolo dei Serpenti 4/A – 00184 Roma, nel rispetto della normativa sulla protezione dei dati personali al fine di inviarle all’indirizzo e-mail da lei fornito la nostra newsletter e invitarla a partecipare a eventuali sondaggi. I dati che saranno trattati sono quelli da lei inseriti nel modulo sopra. Potrà in ogni momento revocare il consenso disiscrivendosi tramite il link riportato in calce alla newsletter. Maggiori informazioni in tema di finalità del trattamento, base giuridica, destinatari, termini di conservazione e diritti dell’interessato potranno essere consultati nell’informativa privacy (https://gategate.it/privacy/).