Il portale
dell'Unione Buddhista
Italiana

GATE

Meditazione

Photo by Jay Castor on Unsplash

I sei elementi in me e nell’universo

 

  1. Inspirando, sono consapevole del corpo. 
    Espirando, sorrido al corpo.

    Consapevole del corpo
    sorrido

  1. Inspirando, sono consapevole dell’elemento terra in me.
    Espirando, sorrido all’elemento terra in me.

    elemento terra in me
    sorrido

  1. Inspirando, sono consapevole dell’elemento acqua in me.
    Espirando, sorrido all’elemento acqua in me.

    elemento acqua in me
    sorrido

  1. Inspirando, sono consapevole dell’elemento fuoco in me.
    Espirando, sorrido all’elemento fuoco in me.

    elemento fuoco in me
    sorrido

  1. Inspirando, sono consapevole dell’elemento aria in me.
    Espirando, sorrido all’elemento aria in me.

    elemento aria in me
    sorrido

  1. Inspirando, sono consapevole dell’elemento spazio in me.
    Espirando, sorrido all’elemento spazio in me.

    elemento spazio in me
    sorrido

  1. Inspirando, sono consapevole dell’elemento della coscienza in me.
    Espirando, sorrido all’elemento della coscienza in me.

    elemento coscienza in me
    sorrido

  2. Inspirando, riconosco l’elemento terra ovunque.
    Espirando, sorrido all’elemento terra ovunque.

    elemento terra ovunque
    sorrido

  3. Inspirando, vedo che l’elemento terra contiene acqua, fuoco, aria, spazio e coscienza.
    Espirando, vedo che la terra è acqua, fuoco, aria, spazio e coscienza.

    elemento terra contiene gli altri elementi
    la terra è gli altri elementi

  4. Inspirando, riconosco l’elemento acqua ovunque.
    Espirando, sorrido all’elemento acqua ovunque.

    elemento acqua ovunque
    sorrido

  5. Inspirando, vedo che l’elemento acqua contiene fuoco, aria, spazio e coscienza.
    Espirando, vedo che l’acqua è terra, fuoco, aria, spazio e coscienza.

    elemento acqua contiene gli altri elementi
    l’acqua è gli altri elementi

  6. Inspirando, riconosco l’elemento fuoco ovunque.
    Espirando, sorrido all’elemento fuoco ovunque.

    elemento fuoco ovunque
    sorrido

  7. Inspirando, vedo che l’elemento fuoco contiene terra, acqua, aria, spazio e coscienza.
    Espirando, vedo che il fuoco è terra, acqua, aria, spazio e coscienza.

    elemento fuoco contiene gli altri elementi
    il fuoco è gli altri elementi

  8. Inspirando, riconosco l’elemento aria ovunque.
    Espirando, sorrido all’elemento aria ovunque.

    elemento aria ovunque
    sorrido

  1. Inspirando, vedo che l’elemento aria contiene terra, acqua, fuoco, spazio e coscienza.
    Espirando, vedo che l’aria è terra, acqua, fuoco, spazio e coscienza.

    elemento aria contiene gli altri elementi
    l’elemento aria è gli altri elementi

  1. Inspirando, riconosco l’elemento spazio ovunque.
    Espirando, sorrido all’elemento spazio ovunque.

    elemento spazio ovunque
    sorrido

  2. Inspirando, vedo che l’elemento spazio contiene terra, acqua, fuoco, aria e  coscienza.
    Espirando, vedo che lo spazio è terra, acqua, fuoco, aria e coscienza.

    l’elemento spazio contiene gli altri elementi
    l’elemento spazio è gli altri elementi

  3. Inspirando, riconosco l’elemento coscienza ovunque.
    Espirando, sorrido all’elemento coscienza ovunque.

    elemento coscienza ovunque
    sorrido

  4. Inspirando, vedo che l’elemento coscienza contiene terra, acqua, aria, fuoco e spazio.
    Espirando, vedo che la coscienza è terra, acqua, aria, fuoco e spazio.

    l’elemento coscienza contiene gli altri elementi
    l’elemento coscienza è gli altri elementi

 

Questo esercizio ci porta alla contemplazione dei sei elementi che compongono l’organismo umano e l’universo. I sei elementi sono terra, acqua, fuoco, aria, spazio e coscienza. La terra rappresenta l’aspetto solido delle cose, l’acqua quello fluido, il fuoco il calore, l’aria il movimento. Lo spazio e la coscienza sono la natura e la cornice dei quattro elementi primi.

Quando inspiriamo, vediamo la terra nel nostro corpo. Quando espiriamo, riconosciamo e sorridiamo all’elemento. La terra è la madre che ci ha fatto nascere, ed è proprio dentro di noi. Siamo un tutt’uno con nostra madre, siamo un tutt’uno con la terra. In ogni momento entra in noi. Anche le verdure che mangiamo sono terra. Quando meditiamo, è bene visualizzare la terra attraverso immagini concrete.

Quando meditiamo sull’acqua in noi, bisogna vederla nel sangue, nella saliva, nella bile, nel sudore e nell’urina, e sorriderle. Il corpo è composto per circa il 70% di acqua. Continuiamo osservando il calore, l’aria e lo spazio presenti nel nostro corpo. Se guardiamo in profondità, realizziamo che questi elementi dipendono l’uno dall’altro. L’aria – per essere precisi, l’ossigeno dell’aria – è prodotta dagli alberi della foresta, e la foresta ha bisogno del carbonio dell’aria per nutrirsi. Per crescere, il mondo vegetale, comprese le verdure che mangiamo, ha bisogno della terra, della luce e del calore del sole. Né lo spazio né la materia solida potrebbero esistere l’uno senza l’altra. Il sutra insegna che la forma è anche mente, e vediamo che la coscienza penetra ogni cellula del corpo. La coscienza sostiene il corpo e il corpo sostiene la coscienza.

Quando iniziamo a meditare sulla terra, l’acqua, il fuoco, l’aria, lo spazio e la coscienza al di fuori del nostro corpo, riconosciamo che questi sei elementi sono presenti ovunque nell’intero universo.

Gradualmente arriviamo a comprendere che noi e l’universo siamo una cosa sola. L’universo è la nostra base e noi siamo la base dell’universo. La composizione e la decomposizione di un corpo non aggiungono né tolgono nulla all’universo. Il sole è necessario per il nostro corpo tanto quanto il nostro cuore. La foresta è necessaria al nostro corpo tanto quanto lo sono i polmoni. Il nostro corpo ha bisogno del fiume come del nostro sangue. Se continuiamo a meditare in questo modo, vedremo che possiamo lasciar andare i confini tra “io” e “non io”, e quindi che possiamo superare la distinzione tra nascita e morte, essere e non-essere, e infine vincere la paura. Secondo il principio dell’originazione interdipendente, l’uno nasce dal tutto e il tutto è presente nell’uno. Così l’elemento terra contiene gli altri cinque elementi: acqua, calore, aria, spazio e coscienza. L’elemento terra può essere riconosciuto come se comprendesse l’intero universo in sé. La parola pali kasina (in sanscrito, kṛtsna) viene talvolta tradotta come “segno”, cioè il segno che abbiamo realizzato l’oggetto della meditazione. Tuttavia, il significato originale della parola è “interezza”. Quando la nostra meditazione è abbastanza profonda, vediamo che ogni elemento contiene tutti gli altri.

Tale pratica è chiamata kṛtsnāyatanabhāvanā, che significa “medita zioni per entrare nella totalità”. Nella ṛtsnāyatanabhāvanā possiamo anche meditare sui colori: blu, rosso, bianco e giallo. Questi quattro colori e i sei elementi costituiscono le dieci meditazioni per entrare nel tutto. I colori sono presenti nell’universo e in noi, e ogni colore contiene tutti gli altri e anche i sei elementi, che sono in noi e nell’intero universo.

 

 

Meditazione

Le lampadine di Claudio Morici

Gli incendi di Maicol&Mirco

Agende

Casa editrice

Ultima
Uscita

Eventi

Video

Social

Agende

Casa editrice

Iscriviti alla newsletter di GATE

Resta aggiornato con tutte le ultime novità

In caso di consenso conferito spuntando le caselle sopra riportate, i suoi dati saranno trattati da Unione Buddhista Italiana - UBI, con sede in Vicolo dei Serpenti 4/A – 00184 Roma, nel rispetto della normativa sulla protezione dei dati personali al fine di inviarle all’indirizzo e-mail da lei fornito la nostra newsletter e invitarla a partecipare a eventuali sondaggi. I dati che saranno trattati sono quelli da lei inseriti nel modulo sopra. Potrà in ogni momento revocare il consenso disiscrivendosi tramite il link riportato in calce alla newsletter. Maggiori informazioni in tema di finalità del trattamento, base giuridica, destinatari, termini di conservazione e diritti dell’interessato potranno essere consultati nell’informativa privacy (https://gategate.it/privacy/).